9 settembre 2016

Frutta e colazione

Frutta e colazione.
Benvenuto nel mio blog.

Oggi voglio parlarti della quinta essenza del benessere:
La frutta e il suo derivato
Frutta e colazione.
La frutta ancor oggi è tanto nominata ma ancor poco utilizzata per il benessere.
Perchè la frutta è così importante per il corpo?

Scopriamo come la frutta può essere utilizzata al meglio dal nostro organismo.


Ci sono diverse ragioni, la prima è che è un alimento perfetto per l'intestino; ci vuole il minimo di energia per essere digerito e in cambio restituisce un sacco di vitalità.
"Nel mio nuovo libro (le origini dell'invecchiamento tra leggenda e realtà) parlo della differenza che c'è tra un intestino vegetariano e un intestino di un animale carnivoro e perchè i vegetali siano il cibo ideale per una lunga vita".

La frutta è ricca di fruttosio facilmente convertibile in glucosio e quasi tutti sanno che il cervello si alimenta solo di glucosio. 
Parlando di zuccheri e quindi di fruttosio pochi sanno che ha un rilascio lento di zuccheri nel sangue di conseguenza ha una curva glicemica meno traumatica per il pancreas che deve secernere l'insulina.

La frutta inoltre  è composta dal 90 al 95% di acqua questo permette al corpo di nutrirsi, idratarsi e disintossicarsi.

Quello che molte persone non sanno e questo ha dell'incredibile per i nostri giorni, ma vero è che non sanno quando deve essere mangiata per utilizzare al meglio le sostanze nutritive.

La frutta  per trarne il massimo beneficio va esclusivamente mangiata a stomaco vuoto.

Questo per un semplice motivo, la frutta salta la prima digestione che avviene nello stomaco e passa direttamente nell'intestino tenue.
In poche parole attraversa velocemente lo stomaco ed entra nell'intestino dove rilascia gli zuccheri e le sue sostanze, vitamine e minerali.
Ora se nello stomaco c'è del cibo come carne patate, cereali, grassi e quant'altro, la frutta rimane intrappolata e fermenta per la sua degradazione veloce  procurando quel gonfiore allo stomaco e senso di pesantezza. 
Ti è mai capitato questo di mangiare la frutta o una macedonia di frutta come dessert e ritrovarti poi in pochi minuti con una sensazione di gonfiore allo stomaco e una bocca tutta impastata?

Certo che si.

Dunque la frutta sempre lontano dai pasti o prima dei pasti.

Quale dunque la frutta migliore?
La frutta fresca e  altrettanto lo sono  le spremute di frutta  fresca.
Non confondete i preparati di succhi e spremute che ci sono in commercio" ricchi di zuccheri aggiunti sotto varie  diciture" nulla hanno a che fare con una buona e sana spremuta fatta al momento.

La frutta si divide in tre gruppi:


Frutta acida, semi acida e dolce.

Frutta acida (alcalinizzante):
Limone, Lime, Pompelmo rosa/giallo (inverno-primavera)
Arancia (autunno-inverno), Mandarino (autunno-inverno)
Kiwi (inverno-primavera), Ananas, Melograno (autunno)
Mela verde (o gialla tipo Renetta), Fragola (primavera-estate)
Pomodoro frutto dell'orto *


Frutta semiacida (alcalinizzante):
Mela (di varietà generalmente gialle e rosse). Pera (autunno-inverno). Uva
gialla/rossa/nera (autunno). 
Fichi d’India (estate). Pesca (primavera-estate)
Albicocca, Ciliege, Papaia, Mango, More, Lamponi, Ribes.
COMBINAZIONI FRUTTA.
Prugna, Susina, Mirtilli.

Frutta dolce (alcalinizzante):

Banana, Fichi, Cachi,  Fichi secchi, Albicocche essiccate,
Datteri, Uva passa (Uvetta).

La miglior combinazione è quella di rispettare i gruppi acida con acida, dolce con dolce, la semiacida si può adattare alle altre due combinazioni.
Ecco cosa la scienza già sapeva sui vantaggi della frutta fresca e delle spremute  e centrifughe fresche più di 30 anni fa.

"Un ricercatore il dottor Castillo William capo del progetto ricerche sulla cardiopatia di Framingston nel Massachusetts più di 30 anni 
fa  sosteneva che la frutta è il miglior alimento per proteggere il sistema cardiovascolare perchè la frutta è ricca di bioflavinoidi, sostanze che che impediscono al sangue di ispessirsi e quindi di bloccare le arterie. 
La frutta inoltre aiuta e rafforza i capillari e sappiamo che capillari deboli hanno a volte a che fare con emorragie e e attacchi cardiaci."

Per ultimo e per questo non meno importante  vorrei porti una domanda  riguardo alla frutta.
Con che cosa cominci la giornata?

In che cosa deve consistere la prima colazione?

Credi che sia una buona idea quella di alzarti dal letto di prima mattina e ingombrare subito lo stomaco con una qualità di cibo ricca di carboidrati che ti innalzano la curva glicemica innescando un circolo vizioso che porta ad uno squilibrio alimentare?
Pessima idea.

Quello che ti serve e qualcosa che sia di facile digestione come la frutta o frullato che ti assicuri il giusto apporto di fruttosio per una carica energetica e che sia disintossicante questa parola echeggia sempre più nei centri di benessere.
Più lo farete e più ne traete vantaggio.

Ti vuoi bene....
Vuoi fare l'acquisto più prezioso per te?

Comprati una centrifuga, questa ti porterà più lontano di una automobile, ti permetterà di viaggiare nel tempo.

Vuoi sentirti in perfetta forma per tutta la giornata? 

Quando ti alzi al mattino fatti un centrifugato di frutta e mangia frutta fresca senza ingerire nient'altro fino a mezzogiorno.
Quanto più lo fari tanto più ti depurerai, fallo per 10 giorni e vedrai da te stesso i risultati.
Se ti staccherai da tutti qui caffè e porcherie che introduci di prima mattina il corpo ti ringrazierà, dandoti tanta  energia e vitalità.

E' un dato di fatto che chi fa colazione al mattino con la frutta e frullati tende più facilmente a mantenere il suo peso.

Al mattino, il tuo organismo riceve quello di cui ha bisogno quelle riserve di nutrienti e di acqua che il tuo corpo ha utilizzato durante la notte?

Sia che ti affoghi nei carboidrati (cappuccio e brioche fette biscottate e quant'altro), o che non mangi nulla a colazione ad un certo punto ti sentirai stanco.
Meglio iniziare con una colazione equilibrata che ti aiuta ad attivare il metabolismo e controllare la fame evitando di incorrere in fuori pasto poco sani nell'arco della giornata.

Meditate gente,meditate gente.
Modificando il pensiero sulla alimentazione, modifichi anche il tuo stato di benessere fisico.


Ciao un saluto da Enrico e al prossimo post...

Novità: Quale è il tu livello di benessere?

 Scoprilo cliccando qui.

Entra nel sito iscriviti  e potrai ricevere direttamente da questi esperti tutte le novità sul benessere.

Website:  http://herbal-nutrition.net/enrico          



Enrico viel 
Phone: 3284268547.


P.S  Con questo post non si intende far utilizzare le nozioni contenute in questo articolo per scopi diagnostici o prescrittivi.
questo post è scritto per far conoscere un "nuovo"concetto semplice ed innovativo di benessere.
Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente.










1 settembre 2016

Cromo e zucchero.

Benvenuto nel mio blog.


Cromo e zucchero.

Oggi parleremo di  Cromo  un minerale ultra traccia o micro elemento essenziale per l'equilibrio degli zuccheri nel sangue e quindi anche il controllo del peso.
Al giorno d'oggi si parla tanto di vitamine  e minerali come fattori essenziali per un buon funzionamento del corpo umano, ma pochi sanno  di questo minerale ultra traccia.
Per esempio pochi sanno  che questo minerale è essenziale per la regolazione del picco glicemico o gli sbalzi glicemici che avvengono con l'introduzione degli alimenti nel corpo.
Un fattore  determinante del cromo  è la chelazione o il legamento dei zuccheri  per essere distribuiti in modo regolare  nel circuito cellulare e quindi essenziale per regolare ed  assistere il flusso di insulina per controlla del glucosio o la curva glicemica degli alimenti ingeriti.

Funzione  del cromo nel corpo.

Il valore  biologico del cromo venne alla luce alla fine del 1950   precisamente nel 1959. quando fu scoperta la capacità del lievito di birra di mantenere il normale livello degli zuccheri nel sangue dei ratti, prevenendo così l’invecchiamento. 
In questo periodo venne identificato come elemento attivo un complesso organico del cromo che venne chiamato 
‘Fattore di tolleranza al glucosio’ (Glucose Tolerance Factor,o
GTF) 
La natura precisa del GTF e il meccanismo con il quale stimola la funzione dell’insulina nel corpo non sono ancora del tutto chiari, ma esso potrebbe promuovere l’assorbimento di insulina nelle cellule, facilitandone il passaggio attraverso le membrane cellulari.


ALIMENTI CHE CONTENGONO CROMO.

Ci sono una miriade  di cibi che contengono cromo;  per esempio  il lievito di birra, spirulina,un'alga, grano non decorticato, patata biologica, uovo intero, fegato, fegato di vitello, segale, formaggio, mais non decorticato, cipolle mature, datteri, orzo intero, avena intera, molluschi, olio di mais, cereali integrali, carne di manzo, pane integrale, barbabietola, melassa,  spezie, pepe nero, timo, funghi, frumento, crusca, pane di segale, patate, germe di grano, peperoni verdi, mele, farina di mais, banane, spinaci.

Sorge una domanda spontanea. 


Visto che questo minerale è presente in abbondanza nei cibi come mai ci sono sempre più persone che hanno problemi con la glicemia e sovrappeso?

La risposta può avere più soluzioni,  per primo cibi poco variati, poi cibi elaborati, ed infine cibi troppo raffinati, di conseguenza questo minerale così prezioso viene a mancare.
Dato che il cromo si trova abbondantemente nei cibi, consumare una dieta varia e bilanciata dovrebbe  essere di fondamentale importanza per  fornire tutto il cromo di cui abbiamo bisogno il corpo, ma questo e molto difficile da rispettarsi.
Altro fattore importante e che i cibi troppo elaborati,distruggono anche quel poco che che le cellule possiedono.


Cromo e diabete.

Parlando di zuccheri, mai come in questo ultimo periodo la curva glicemica si è elevata nelle persone contribuendo così all'aumento della  nuova  pestilenza  del secolo cosi viene descritto  il diabete.
Guarda  caso questo dipende per la maggior parte delle volte dal cibo fast-food, cibo elaborato associato  alle troppe bibite zuccherate  il tutto porta ad una  sindrome carenziale del cromo. 

Nel diabete di tipo 2, nonostante il pancreas produca sufficiente insulina, le cellule muscolari e altri tessuti divengono resistenti alla sua azione; questo significa scarso controllo dei livelli di glucosio nel sangue.
Non solo ma la continua e costante iniezione di insulina nel corpo contribuisce alla carenza di questo minerale.
Diversi studi hanno esaminato l’effetto degli integratori a base di cromo nei soggetti affetti da questo tipo di diabete. Una recente meta-analisi ha raggruppato i risultati di 41 studi scoprendo che gli integratori a base di cromo sembrano migliorare il controllo degli zuccheri nel sangue nelle persone affette dal diabete di tipo 2.


Quindi  l'assunzione di cibo sano è di fondamentale importanza sugli effetti della glicemia e insulina.



Cromo e controllo del peso.

Si parla molto e si da molta importanza al controllo o la perdita di peso, ci sono tantissimi nutrizionisti alcuni optano per le poche calorie con una dieta variata, altri lavorano sullo stile di vita e cibi sani, ma uno dei fattori principali per il controllo del peso è avere il controllo degli sbalzi glicemici, è risaputo che gli sbalzi glicemici portano ad un super lavoro del pancreas e l'insulina per togliere questi zuccheri dal circuito mettendoli in riserva ed accumularli sotto forma di grasso.
Per avere tale controllo si dovrebbe si effettuare sin dal primo mattino una colazione equilibrata proseguendo con dei spuntini sani.
Cibo integrale che hanno un basso valore di I.G, frutta e verdura  e proteine magre.
Cromo e zucchero.
Se fosse così non ci dovrebbero essere squilibri alimentari e sbalzi glicemici e assunzione di cibo esagerato, ma per chi non riesce in questo il cromo può essere assunto come integratore hai pasti principali evitando cosi quello sbalzo glicemico che induce agli eccessi e porta al sovrappeso.

Detto in due parole, controllando gli zuccheri controlli il tuo peso.
Ci sono tantissime altre funzioni del cromo per le nostre cellule ma di questo ne parlerò in altri post.

Ciao un saluto da Enrico e al prossimo post...


P.S  Con questo post non si intende far utilizzare le nozioni contenute in questo articolo per scopi diagnostici o prescrittivi.
questo post è scritto per far conoscere un "nuovo"concetto semplice ed innovativo di benessere.

Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente.



Per info vielenrico1@gmail .com.

Enrico viel 

Phone: 3284268547 

23 agosto 2016

Alimentazione e invecchiamento


Benvenuto nel mio blog.

leggenda e realtà
 Alimentazione e invecchiamento

Oggi voglio parlarti di alimentazione e invecchiamento.

E' risaputo oramai che l'alimentazione influisce in bene e in male sul  degrado del corpo, l'invecchiamento della cellula e la vita stessa dipende in gran parte da come ci alimentiamo quindi  più mangi schifezze e cibi elaborati e più il corpo si degrada.

E'vero non solo il cibo, ci sono tantissimi fattori che contribuiscono all'accelerazione dell'invecchiamento, per esempio ci sono giovani vecchi e vecchi giovani, questo può essere  causato da  un fattore genetico ereditario, lo stress, l'inquinamento ambientale,tutto quello che può procurare lo stress ossidativo della cellula.

Nel mio libro " La vita dell'umo tra leggenda e realtà"appena pubblicato su Amazon parlo della vita di un tempo dove tutto era perfetto o quasi, dove tre elementi naturali  come, l'aria , l'acqua e il cibo erano fondamentali per una vita longeva.
Questo contesto  un ambiente quasi perfetto per vivere a lungo purtroppo non c'è più  è stato accelerato sopratutto in questi ultimi 150 anni con l'avvento dell'era industriale  e post moderna dove inquinamento e  degrado hanno  preso forma velocemente.

Un tempo il ciclo della vita  umana  c'era una selezione naturale e per l'uomo che sopravviveva  viveva a lungo perchè aveva un motore rodato dalla natura, ora le persone possono ritenersi fortunate se campano in ottima salute e forma oltre i novant'anni, di certo chi vive così a lungo può vedere  l'evoluzione e il progresso tecnologico, e non c'è stato periodo migliore per certi aspetti  essere testimone di questa era  e solo un centenario può aver visto i grandi progressi della scienza partendo per esempio dal trasporto su cavalli e rotaie, allo sviluppo dei motori a scoppio, agli aerei, hai viaggi nello spazio all'avvento del  computer alle nano tecnologie.
Sicuramente tutto questo progresso a portato dei vantaggi e degli svantaggi.
Tornando al tema alimentazione e longevità l'alimentazione ha fatto grandi progressi, possiamo dire che  la scienza ci aiuta nel conoscere  le proprietà del cibo, ma poco si fa per promuovere ed educare la popolazione ad una buona e sana alimentazione.

Forse che la sanità abbia paura di rimanere senza clienti?

Quello che pochi ammettono è che la pubblicità influisca sul loro modo di alimentarsi dicono che non mangeranno mai quelle"schifezze",ma poi arriva l'amico e dice che le ha assaggiate e son buone  e la frittata è fatta.
Questo è quello che accadde nei paesi occidentalizzati  fasce di età sempre minori a causa di un cibo troppo elaborato , con tanti zuccheri nascosti e grassi saturi portano ad un decadimento precoce del corpo umano e con esso tutte le conseguenze, compreso l'accorciamento della vita.

Ciò nonostante i media danno risalto che la vita si è allungata, di fatto  ci sono molte meno morti infantili, ma la vita media dell'uomo adulto  è aumentata di soli due  tre anni.
In questo ebook che non parla solo di alimentazione potrai scoprire come la terra stessa potrebbe  essere un bel  giardino dove il cibo aria ed acqua elementi vitali possono contribuire ad un allungamento della vita.
Gli scienziati stessi dicono che in un contesto perfetto l'uomo potrebbe vivere 400-500 anni, non male per la vita media di adesso?

(Povero stato quante pensioni dovrebbe pagare?)

Nell'ebook inoltre potrai scoprire se l'uomo era strutturato per essere un carnivoro o un vegetariano.

Per citare le parole di Leonardo Da Vinci; se vuoi vivere a lungo e mangiare tanto,alla sera digiuno devi stare.



Ciao un saluto da Enrico e al prossimo post...


P.S  Con questo post non si intende far utilizzare le nozioni contenute in questo articolo per scopi diagnostici o prescrittivi.
questo post è scritto per far conoscere un "nuovo"concetto semplice ed innovativo di benessere.
Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente.

Per info vielenrico1@gmail .com.



16 agosto 2016

Farro. fibre e benefici

Farro fibre e benefici.

Benvenuto nel mio blog. 


Campo di farro.

Oggi ti voglio parlare di un cereale che sta riprendendo il ruolo  che gli aspetta nell'alimentazione.


Un pò di storia.

Farro un cereale una garanzia, ma non è stato sempre così.
Cosa si può dire di questo favoloso cereale se non che è uno dei primi grani coltivato fin nell'antichità. Il farro fa parte delle piante erbacee celle graminacee. Antichissimo cereale si ritrova,sin dai tempi più antichi della  preistoria 5/6.000 anni fa.
Sembra essere originario dell'Asia Minore (tra Iran, Iraq, Siria e Palestina), da qui si è poi diffuso in Egitto (è stato trovato nelle tombe egizie), nel Bacino del Mediterraneo ed in Italia (introdotto dalle colonie degli antichi greci presenti nel meridione).

Questo cibo era uno dei preferiti delle legioni romane, i soldati e i gladiatori consumavano una pagnotta impastata con del farro macinato, da qui la parola farina "farrum". Le zuppe a base di farro erano all'ordine prima dei combattimenti  o prima dell grandi marce quando dovevano spostarsi a piedi velocemente e a tappe forzate, di fatto era corroborante, cioè rinforzava, rinvigoriva e dava forza ed energia nelle loro azioni.nella vita quotidiana i romani preparavano il 
"puls"un tipo di pane, mentre il "libum", la focaccia da offrire alle divinità.
Questo cereale  come bene prezioso fungeva anche da  merce di scambio per la paga dei soldati.
Durante il matrimonio la sposa offriva allo sposo un dolce o un pane fatto con farina di farro, che consumavano assieme.

In Italia sono presenti 3 varietà di farro: farro piccolo, farro medio e farro grande o spelta. La Spelta non appartiene ad una specie naturale ma si tratta di un incrocio tra il farro medio e un’altra graminacea selvatica.Le regioni di maggior coltivazione è la toscana parte dell'Umbria. e la Liguria


Farro e proprietà.

Questo prezioso cereale è simile al frumento, ma il suo guscio è più duro e resistente, il che aiuta a proteggere gli elementi nutritivi e vitali presenti nel suo interno da pesticidi e insetti.


E' vero in negli ultimi 30/40 anni questo cereale aveva perso il suo valore era andato quasi a sparire per dar spazio ad altri  cereali come il frumento, il riso, il mais.
Ora dopo anni di dimenticanza, la buona nutrizione ha acceso un faro ha posto una lente di ingrandimento sulle proprietà e i benefici di questo cereale.
A prima vista le sue proprietà nutrizionali sembrano simili a quelle del grano, ma l'apporto proteico è nettamente superiore, un 15% in più cosa fondamentale se abbinata a dei legumi per un apporto nutrizionale  equilibrato.

Farro e  fibre.

Le fibre di questo argomento ne parlo parecchie volte nei miei post ed anche nel libro "5 Rimedi efficaci per regolarizzare l'intestino: e...Ritornare a Sorridere" sono sostanze che arrivano inalterate nell’intestino crasso dove subiscono la fermentazione ad opera dei batteri “buoni”. 
Le fibre hanno innumerevoli proprietà. Favoriscono un certo controllo dell’appetito, prevengono la stipsi in quanto aumentano la massa fecale e rallentano il transito intestinale e riducono l’assorbimento dei carboidrati riducendo il picco glicemico che avviene nella fase digestiva e la conseguente  risposta insulinica. 
Le fibre infine controllano i livelli dei lipidi nel sangue quindi proteggono, come attestano alcuni recenti studi scientifici, da ipercolesterolemia e coronaropatie cardiache.


Il farro ha grandi proprietà nutrizionali. 

Ha una elevata concentrazione di carboidrati complessi che ne determinano l’alto valore energetico. È un cereale ricco di vitamine, aminoacidi e sali minerali.sopratutto della vitamina BI, B2, B3.

La tiatina o vitamina B1 regola diverse funzioni metaboliche e il funzionamento di alcuni enzimi che rendono disponibile l'energia nell'organismo quindi essenziali nelle prestazioni degli sportivi, combatte l'apatia e migliora il tono muscolare di stomaco, intestino e cuore.

La riboflavina o vitamina B2 metabolizza i grassi e le proteine, stimola e protegge la crescita di pelle, unghie e capelli ed è in grado di ridurre gli attacchi di emicrania.

La niacina o vitamina B3 influenza e controlla la produzione degli ormoni sessuali, disintossica da alcol e narcotici e protegge la pelle e i tessuti del sistema digestivo.


Orecchiette integrali al farro.
Minerali e farro.

Nel farro ci sono poi molti sali minerali e minerali come fosforo, ferro, rame, potassio e magnesio mentre gli aminoacidi sono: arginina, triptofano, cistina, glicina, prolina, metionina, tirosina, valina e treonina. Le proteine del farro sono più facili da digerire rispetto a quelle presenti nel grano.

Che dire dopo tutte queste proprietà  del farro la cosa migliore era cucinare un buon piatto di orecchiette al farro integrali biologiche e sperimentarlo  portandolo  a presso in montagna come pranzo e devo dire ho avuto quelle sensazioni di benessere,di energia e leggerezza, lasciandomi, appagato.

IMPORTANTE :

Il farro contiene glutine, quindi è sconsigliato ai celiaci ma risulta meno irritante rispetto al glutine contenuto nel grano. 


Ciao un saluto da Enrico e al prossimo post...

Novità: Quale è il tu livello di benessere?

 Scoprilo cliccando qui.

Entra nel sito iscriviti  e potrai ricevere direttamente da questi esperti tutte le novità sul benessere.

Website:  http://herbal-nutrition.net/enrico          



Enrico viel 
Phone: 3284268547.

P.S  Con questo post non si intende far utilizzare le nozioni contenute in questo articolo per scopi diagnostici o prescrittivi.
questo post è scritto per far conoscere un "nuovo"concetto semplice ed innovativo di benessere.
Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente.

Obesità infantile e alimentazione.

Benvenuto nel mio blog.

Oggi ti parlo di obesità infantile e alimentazione.

Come vedi il futuro di tuo figlio?

Obesità infantile e alimentazione.
Generalmente che tu lo voglia o no il futuro di tuo figlio dipende dal tuo stile di vita e nei primi tre anni è di vitale importanza.
Quello che una mamma dà come alimento al suo be-be può essere determinante per lo sviluppo della sua vita.

Guardatevi attorno e osservate quanti nuclei famigliari siano diventati un clone della  famiglia Botero.

Di chi è la responsabilità se in un nucleo famigliare  ci si è riduce così?
Di certo non quelli che sono appena nati.



Ci sono diverse oppinioni su quanto influisca  l'alimentazione per il benessere di una persona.
Molti studiosi di nutrizione stanno mettendo l'attenzione su quanto sia importante l'alimentazione nei primi tre anni di vita o per meglio dire nei primi 1000 giorni.

Quello che un tempo i nutrizionisti credevano.

Dopo un lungo periodo che inizia negli anni 60  del sec...scorso, dove gli "esperti di nutrizione"  davano risalto ad un tipo di alimentazione per esempio sconsigliavano l'allattamento al seno, inserendo  vari tipi di latte in polvere.
Questo perchè credevano che un  elevato apporto di proteine animali e con i suoi derivati  servissero per il benessere e lo sviluppo del neonato.
Ora  questo   si incomincia ad intravedere e gli effetti negativi di questa superalimentazione proteica  troppo raffinata e troppo elaborata  è sotto gli occhi di tutti, non parlo solo di sovrappeso che è il fattore visibile, ma di tutte quelle carenze che hanno portato  il bambino diventato adulto a ritrovarsi   nei guai con valori  del sangue sballati,  come difese immunitarie basse, intolleranze alimentari, allergie,  celiachia, intestino pigro, e così via.

E' anche vero inanzi tutto che in questi ultimi 40 anni con la globalizzazione la varietà di alimentarsi in base alla zona geografica terrestre si sta assottigliando, tanto che anche nei posti più impensabili, come nei paesi del sud est asiatico Cina, Corea,Giappone per citarne alcuni l'alimentazione elaborata mordi e fuggi del finto benessere sta  prendendo piede, ed anche in questi paesi un tempo presi a modello ora stanno subendo una trasformazione morfologica e sempre più fasce di età giovanili stanno accumulando grasso che con il tempo li porterà alla obesità.

Ci sono delle soluzioni?
Si.
Viviamo in un'era dove la comunicazione la fa da protagonista le alternative ci sono e tu mamma o genitore puoi e devi informarti sulle possibilità che ci sono per far in modo che nei primi 1000 giorni la tua creatura si formi in modo sano e forte.

Generalmente dove inizia quella linea sottile che può deviare da quello che ti eri prefissata?

Passano i mesi e già al ottavo nono mese si incomincia con delle vere e proprie  bombe di proteine animali, ma quando si arriva al 18 mese all'incirca è qui che si inizia ad abituare il bimbo o bimba ,ad assaggiare il cibo che prepari per il resto della famiglia, non è forse vero che questo avviene per la maggior parte dei neonati?

Si avendo questo già dei dentini atti a tagliuzzare e masticare il nuovo cibo.

Questo è un punto critico, un passaggio graduale ad una alimentazione da adulto, e qui conta molto  lo stile di vita e alimentazione della famiglia.

Quello che molte persone non sanno o fanno finta di non sapere , ma sono dati del OMS o ministero della sanità mondiale è che nonostante le informazioni su cosa si debba prediligere come cibo ecco alcuni dati in prospettiva sull'aumento del peso nel mondo e  in Italia.

Nel mondo occidentale e non, si stima che le persone in sovrappeso siano più di 2.300.000.000 di cui 700 milioni obesi.
In Italia 16 milioni sono in sovrappeso di cui 4 milioni obesi.
Negli ultimi ultimi 5/6 anni causa diversi fattori tra cui l'impoverimento della società e cibo scadente ci sia stato un aumento vertiginoso di circa il 25%.

Il dato più allarmante è che la fascia più esposta siano i giovani con bambini che vanno dai 6 agli 11 anni, solo loro sono più di 1.450.000.
Sempre in Italia si stima che oltre 50.000 decessi sono legati all'obesità.
Questa epidemia o piaga alimentare della società moderna, perchè così deve essere  considerata  è in aumento del 5/6% all'anno.
Abbraccia tutte le fasce di età, dai bambini, gli adolescenti, gli adulti e gli anziani.


Ripeto.....
L'eccesso alimentare, la scarsa qualità del cibo aumentano gli squilibri ormonali, di conseguenza il sistema cardiocircolatorio, colesterolo, ipertensione e zuccheri nel sangue in eccesso.


Alcune regole per prevenire il sovrappeso e obesità.



  • 1)La base; di una alimentazione equilibrata, in famiglia.
  • 2)Usare con moderazione sale e zucchero.
  • 3)In gravidanza alimentarsi con cibi vegetali variati e carboidrati  integrali.
  • 4)Per il neonato allattamento al seno il più a lungo possibile, anche due anni.
  • 5)Limitare le proteine animali e non introdurre latte vaccino nei primi anni di vita (meglio non usarli  mai).
  • 5)Rispettare gli orari dei pasti del neonato.
  • 6) Usare grassi buoni derivati dal pesce, e dagli oli extravergine di oliva, o da oli di semi spremuti a freddo.
  • 7)Usare frutta e verdura, abituare il bambino a mangiare le verdure (Non è vero che hai bambini non piacciono le verdure).
  • 8) Avere un buon stile di vita il che comprende non solo il cibo, ma anche della attività fisica motoria.


Sono semplici cose che messe in pratica producono risultati duraturi.
Prevenire è meglio che curare.
Come è stato pubblicato in un post "Fast-food" recente meglio pagare il prezzo prima che poi con gli interessi.



Ciao un saluto da Enrico e al prossimo post...


P.S  Con questo post non si intende far utilizzare le nozioni contenute in questo articolo per scopi diagnostici o prescrittivi.
questo post è scritto per far conoscere un "nuovo"concetto semplice ed innovativo di benessere.
Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente.


Per info vielenrico1@gmail .com.

Enrico viel 
Phone: 3284268547 
Website:  http://herbal-nutrition.net/enrico
Email: vielenrico1@gmail.com