23 agosto 2016

Alimentazione e invecchiamento


Benvenuto nel mio blog.

leggenda e realtà
 Alimentazione e invecchiamento

Oggi voglio parlarti di alimentazione e invecchiamento.

E' risaputo oramai che l'alimentazione influisce in bene e in male sul  degrado del corpo, l'invecchiamento della cellula e la vita stessa dipende in gran parte da come ci alimentiamo quindi  più mangi schifezze e cibi elaborati e più il corpo si degrada.

E'vero non solo il cibo, ci sono tantissimi fattori che contribuiscono all'accelerazione dell'invecchiamento, per esempio ci sono giovani vecchi e vecchi giovani, questo può essere  causato da  un fattore genetico ereditario, lo stress, l'inquinamento ambientale,tutto quello che può procurare lo stress ossidativo della cellula.

Nel mio libro " La vita dell'umo tra leggenda e realtà"appena pubblicato su Amazon parlo della vita di un tempo dove tutto era perfetto o quasi, dove tre elementi naturali  come, l'aria , l'acqua e il cibo erano fondamentali per una vita longeva.
Questo contesto  un ambiente quasi perfetto per vivere a lungo purtroppo non c'è più  è stato accelerato sopratutto in questi ultimi 150 anni con l'avvento dell'era industriale  e post moderna dove inquinamento e  degrado hanno  preso forma velocemente.

Un tempo il ciclo della vita  umana  c'era una selezione naturale e per l'uomo che sopravviveva  viveva a lungo perchè aveva un motore rodato dalla natura, ora le persone possono ritenersi fortunate se campano in ottima salute e forma oltre i novant'anni, di certo chi vive così a lungo può vedere  l'evoluzione e il progresso tecnologico, e non c'è stato periodo migliore per certi aspetti  essere testimone di questa era  e solo un centenario può aver visto i grandi progressi della scienza partendo per esempio dal trasporto su cavalli e rotaie, allo sviluppo dei motori a scoppio, agli aerei, hai viaggi nello spazio all'avvento del  computer alle nano tecnologie.
Sicuramente tutto questo progresso a portato dei vantaggi e degli svantaggi.
Tornando al tema alimentazione e longevità l'alimentazione ha fatto grandi progressi, possiamo dire che  la scienza ci aiuta nel conoscere  le proprietà del cibo, ma poco si fa per promuovere ed educare la popolazione ad una buona e sana alimentazione.

Forse che la sanità abbia paura di rimanere senza clienti?

Quello che pochi ammettono è che la pubblicità influisca sul loro modo di alimentarsi dicono che non mangeranno mai quelle"schifezze",ma poi arriva l'amico e dice che le ha assaggiate e son buone  e la frittata è fatta.
Questo è quello che accadde nei paesi occidentalizzati  fasce di età sempre minori a causa di un cibo troppo elaborato , con tanti zuccheri nascosti e grassi saturi portano ad un decadimento precoce del corpo umano e con esso tutte le conseguenze, compreso l'accorciamento della vita.

Ciò nonostante i media danno risalto che la vita si è allungata, di fatto  ci sono molte meno morti infantili, ma la vita media dell'uomo adulto  è aumentata di soli due  tre anni.
In questo ebook che non parla solo di alimentazione potrai scoprire come la terra stessa potrebbe  essere un bel  giardino dove il cibo aria ed acqua elementi vitali possono contribuire ad un allungamento della vita.
Gli scienziati stessi dicono che in un contesto perfetto l'uomo potrebbe vivere 400-500 anni, non male per la vita media di adesso?

(Povero stato quante pensioni dovrebbe pagare?)

Nell'ebook inoltre potrai scoprire se l'uomo era strutturato per essere un carnivoro o un vegetariano.

Per citare le parole di Leonardo Da Vinci; se vuoi vivere a lungo e mangiare tanto,alla sera digiuno devi stare.



Ciao un saluto da Enrico e al prossimo post...


P.S  Con questo post non si intende far utilizzare le nozioni contenute in questo articolo per scopi diagnostici o prescrittivi.
questo post è scritto per far conoscere un "nuovo"concetto semplice ed innovativo di benessere.
Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente.

Per info vielenrico1@gmail .com.



16 agosto 2016

Farro. fibre e benefici

Farro fibre e benefici.

Benvenuto nel mio blog. 


Campo di farro.

Oggi ti voglio parlare di un cereale che sta riprendendo il ruolo  che gli aspetta nell'alimentazione.


Un pò di storia.

Farro un cereale una garanzia, ma non è stato sempre così.
Cosa si può dire di questo favoloso cereale se non che è uno dei primi grani coltivato fin nell'antichità. Il farro fa parte delle piante erbacee celle graminacee. Antichissimo cereale si ritrova,sin dai tempi più antichi della  preistoria 5/6.000 anni fa.
Sembra essere originario dell'Asia Minore (tra Iran, Iraq, Siria e Palestina), da qui si è poi diffuso in Egitto (è stato trovato nelle tombe egizie), nel Bacino del Mediterraneo ed in Italia (introdotto dalle colonie degli antichi greci presenti nel meridione).

Questo cibo era uno dei preferiti delle legioni romane, i soldati e i gladiatori consumavano una pagnotta impastata con del farro macinato, da qui la parola farina "farrum". Le zuppe a base di farro erano all'ordine prima dei combattimenti  o prima dell grandi marce quando dovevano spostarsi a piedi velocemente e a tappe forzate, di fatto era corroborante, cioè rinforzava, rinvigoriva e dava forza ed energia nelle loro azioni.nella vita quotidiana i romani preparavano il 
"puls"un tipo di pane, mentre il "libum", la focaccia da offrire alle divinità.
Questo cereale  come bene prezioso fungeva anche da  merce di scambio per la paga dei soldati.
Durante il matrimonio la sposa offriva allo sposo un dolce o un pane fatto con farina di farro, che consumavano assieme.

In Italia sono presenti 3 varietà di farro: farro piccolo, farro medio e farro grande o spelta. La Spelta non appartiene ad una specie naturale ma si tratta di un incrocio tra il farro medio e un’altra graminacea selvatica.Le regioni di maggior coltivazione è la toscana parte dell'Umbria. e la Liguria


Farro e proprietà.

Questo prezioso cereale è simile al frumento, ma il suo guscio è più duro e resistente, il che aiuta a proteggere gli elementi nutritivi e vitali presenti nel suo interno da pesticidi e insetti.


E' vero in negli ultimi 30/40 anni questo cereale aveva perso il suo valore era andato quasi a sparire per dar spazio ad altri  cereali come il frumento, il riso, il mais.
Ora dopo anni di dimenticanza, la buona nutrizione ha acceso un faro ha posto una lente di ingrandimento sulle proprietà e i benefici di questo cereale.
A prima vista le sue proprietà nutrizionali sembrano simili a quelle del grano, ma l'apporto proteico è nettamente superiore, un 15% in più cosa fondamentale se abbinata a dei legumi per un apporto nutrizionale  equilibrato.

Farro e  fibre.

Le fibre di questo argomento ne parlo parecchie volte nei miei post ed anche nel libro "5 Rimedi efficaci per regolarizzare l'intestino: e...Ritornare a Sorridere" sono sostanze che arrivano inalterate nell’intestino crasso dove subiscono la fermentazione ad opera dei batteri “buoni”. 
Le fibre hanno innumerevoli proprietà. Favoriscono un certo controllo dell’appetito, prevengono la stipsi in quanto aumentano la massa fecale e rallentano il transito intestinale e riducono l’assorbimento dei carboidrati riducendo il picco glicemico che avviene nella fase digestiva e la conseguente  risposta insulinica. 
Le fibre infine controllano i livelli dei lipidi nel sangue quindi proteggono, come attestano alcuni recenti studi scientifici, da ipercolesterolemia e coronaropatie cardiache.


Il farro ha grandi proprietà nutrizionali. 

Ha una elevata concentrazione di carboidrati complessi che ne determinano l’alto valore energetico. È un cereale ricco di vitamine, aminoacidi e sali minerali.sopratutto della vitamina BI, B2, B3.

La tiatina o vitamina B1 regola diverse funzioni metaboliche e il funzionamento di alcuni enzimi che rendono disponibile l'energia nell'organismo quindi essenziali nelle prestazioni degli sportivi, combatte l'apatia e migliora il tono muscolare di stomaco, intestino e cuore.

La riboflavina o vitamina B2 metabolizza i grassi e le proteine, stimola e protegge la crescita di pelle, unghie e capelli ed è in grado di ridurre gli attacchi di emicrania.

La niacina o vitamina B3 influenza e controlla la produzione degli ormoni sessuali, disintossica da alcol e narcotici e protegge la pelle e i tessuti del sistema digestivo.


Orecchiette integrali al farro.
Minerali e farro.

Nel farro ci sono poi molti sali minerali e minerali come fosforo, ferro, rame, potassio e magnesio mentre gli aminoacidi sono: arginina, triptofano, cistina, glicina, prolina, metionina, tirosina, valina e treonina. Le proteine del farro sono più facili da digerire rispetto a quelle presenti nel grano.

Che dire dopo tutte queste proprietà  del farro la cosa migliore era cucinare un buon piatto di orecchiette al farro integrali biologiche e sperimentarlo  portandolo  a presso in montagna come pranzo e devo dire ho avuto quelle sensazioni di benessere,di energia e leggerezza, lasciandomi, appagato.

IMPORTANTE :

Il farro contiene glutine, quindi è sconsigliato ai celiaci ma risulta meno irritante rispetto al glutine contenuto nel grano. 


Ciao un saluto da Enrico e al prossimo post...

Novità: Quale è il tu livello di benessere?

 Scoprilo cliccando qui.

Entra nel sito iscriviti  e potrai ricevere direttamente da questi esperti tutte le novità sul benessere.

Website:  http://herbal-nutrition.net/enrico          



Enrico viel 
Phone: 3284268547.

P.S  Con questo post non si intende far utilizzare le nozioni contenute in questo articolo per scopi diagnostici o prescrittivi.
questo post è scritto per far conoscere un "nuovo"concetto semplice ed innovativo di benessere.
Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente.

Obesità infantile e alimentazione.

Benvenuto nel mio blog.

Oggi ti parlo di obesità infantile e alimentazione.

Come vedi il futuro di tuo figlio?

Obesità infantile e alimentazione.
Generalmente che tu lo voglia o no il futuro di tuo figlio dipende dal tuo stile di vita e nei primi tre anni è di vitale importanza.
Quello che una mamma dà come alimento al suo be-be può essere determinante per lo sviluppo della sua vita.

Guardatevi attorno e osservate quanti nuclei famigliari siano diventati un clone della  famiglia Botero.

Di chi è la responsabilità se in un nucleo famigliare  ci si è riduce così?
Di certo non quelli che sono appena nati.



Ci sono diverse oppinioni su quanto influisca  l'alimentazione per il benessere di una persona.
Molti studiosi di nutrizione stanno mettendo l'attenzione su quanto sia importante l'alimentazione nei primi tre anni di vita o per meglio dire nei primi 1000 giorni.

Quello che un tempo i nutrizionisti credevano.

Dopo un lungo periodo che inizia negli anni 60  del sec...scorso, dove gli "esperti di nutrizione"  davano risalto ad un tipo di alimentazione per esempio sconsigliavano l'allattamento al seno, inserendo  vari tipi di latte in polvere.
Questo perchè credevano che un  elevato apporto di proteine animali e con i suoi derivati  servissero per il benessere e lo sviluppo del neonato.
Ora  questo   si incomincia ad intravedere e gli effetti negativi di questa superalimentazione proteica  troppo raffinata e troppo elaborata  è sotto gli occhi di tutti, non parlo solo di sovrappeso che è il fattore visibile, ma di tutte quelle carenze che hanno portato  il bambino diventato adulto a ritrovarsi   nei guai con valori  del sangue sballati,  come difese immunitarie basse, intolleranze alimentari, allergie,  celiachia, intestino pigro, e così via.

E' anche vero inanzi tutto che in questi ultimi 40 anni con la globalizzazione la varietà di alimentarsi in base alla zona geografica terrestre si sta assottigliando, tanto che anche nei posti più impensabili, come nei paesi del sud est asiatico Cina, Corea,Giappone per citarne alcuni l'alimentazione elaborata mordi e fuggi del finto benessere sta  prendendo piede, ed anche in questi paesi un tempo presi a modello ora stanno subendo una trasformazione morfologica e sempre più fasce di età giovanili stanno accumulando grasso che con il tempo li porterà alla obesità.

Ci sono delle soluzioni?
Si.
Viviamo in un'era dove la comunicazione la fa da protagonista le alternative ci sono e tu mamma o genitore puoi e devi informarti sulle possibilità che ci sono per far in modo che nei primi 1000 giorni la tua creatura si formi in modo sano e forte.

Generalmente dove inizia quella linea sottile che può deviare da quello che ti eri prefissata?

Passano i mesi e già al ottavo nono mese si incomincia con delle vere e proprie  bombe di proteine animali, ma quando si arriva al 18 mese all'incirca è qui che si inizia ad abituare il bimbo o bimba ,ad assaggiare il cibo che prepari per il resto della famiglia, non è forse vero che questo avviene per la maggior parte dei neonati?

Si avendo questo già dei dentini atti a tagliuzzare e masticare il nuovo cibo.

Questo è un punto critico, un passaggio graduale ad una alimentazione da adulto, e qui conta molto  lo stile di vita e alimentazione della famiglia.

Quello che molte persone non sanno o fanno finta di non sapere , ma sono dati del OMS o ministero della sanità mondiale è che nonostante le informazioni su cosa si debba prediligere come cibo ecco alcuni dati in prospettiva sull'aumento del peso nel mondo e  in Italia.

Nel mondo occidentale e non, si stima che le persone in sovrappeso siano più di 2.300.000.000 di cui 700 milioni obesi.
In Italia 16 milioni sono in sovrappeso di cui 4 milioni obesi.
Negli ultimi ultimi 5/6 anni causa diversi fattori tra cui l'impoverimento della società e cibo scadente ci sia stato un aumento vertiginoso di circa il 25%.

Il dato più allarmante è che la fascia più esposta siano i giovani con bambini che vanno dai 6 agli 11 anni, solo loro sono più di 1.450.000.
Sempre in Italia si stima che oltre 50.000 decessi sono legati all'obesità.
Questa epidemia o piaga alimentare della società moderna, perchè così deve essere  considerata  è in aumento del 5/6% all'anno.
Abbraccia tutte le fasce di età, dai bambini, gli adolescenti, gli adulti e gli anziani.


Ripeto.....
L'eccesso alimentare, la scarsa qualità del cibo aumentano gli squilibri ormonali, di conseguenza il sistema cardiocircolatorio, colesterolo, ipertensione e zuccheri nel sangue in eccesso.


Alcune regole per prevenire il sovrappeso e obesità.



  • 1)La base; di una alimentazione equilibrata, in famiglia.
  • 2)Usare con moderazione sale e zucchero.
  • 3)In gravidanza alimentarsi con cibi vegetali variati e carboidrati  integrali.
  • 4)Per il neonato allattamento al seno il più a lungo possibile, anche due anni.
  • 5)Limitare le proteine animali e non introdurre latte vaccino nei primi anni di vita (meglio non usarli  mai).
  • 5)Rispettare gli orari dei pasti del neonato.
  • 6) Usare grassi buoni derivati dal pesce, e dagli oli extravergine di oliva, o da oli di semi spremuti a freddo.
  • 7)Usare frutta e verdura, abituare il bambino a mangiare le verdure (Non è vero che hai bambini non piacciono le verdure).
  • 8) Avere un buon stile di vita il che comprende non solo il cibo, ma anche della attività fisica motoria.


Sono semplici cose che messe in pratica producono risultati duraturi.
Prevenire è meglio che curare.
Come è stato pubblicato in un post "Fast-food" recente meglio pagare il prezzo prima che poi con gli interessi.



Ciao un saluto da Enrico e al prossimo post...


P.S  Con questo post non si intende far utilizzare le nozioni contenute in questo articolo per scopi diagnostici o prescrittivi.
questo post è scritto per far conoscere un "nuovo"concetto semplice ed innovativo di benessere.
Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente.


Per info vielenrico1@gmail .com.

Enrico viel 
Phone: 3284268547 
Website:  http://herbal-nutrition.net/enrico
Email: vielenrico1@gmail.com 






6 agosto 2016

Grassi saturi.


Benvenuto nel mio blog:
Oggi parleremo di grassi saturi.

Grassi saturi o grassi considerati cattivi sono veramente così dannosi? Fanno bene fanno male si possono sfatare falsi miti?


Grassi saturi
Premetto qualsiasi alimento ottimo introdotto nel corpo in eccesso a lungo termine potrebbe recare dei danni, per esempio un buon bicchiere di vino  può essere assorbito dal fegato senza danni, ma un litro di vino  bevuto in poco tempo  crea danno, e se persisto nel bere con il tempo potrei divenire  un alcolizzato con cerosi epatica.
Questo articolo è stato scritto per quelle persone onnivore, che amano mangiare di tutto e hanno il terrore del colesterolo.

La stessa cosa sta accadendo con il cibo ben condito e grasso, pur essendo di ottima fattura, se consumato in eccesso viene accumulato nelle riserve adipose  del corpo ed è solo a questo punto che può innescarsi un lungo e lento deterioramento che negli anni può portare fino alla morte prematura.

Quindi pochi grassi saturi sono utili e servono per stare bene ma molti sicuramente creeranno danni, è necessario quindi introdurre con l'alimentazione una certa quantità di grassi, ma è altrettanto opportuno non eccedere, cosa che invece spesso si verifica nell’ alimentazione moderna  degli italiani. 

Lo ripeto un eccessivo consumo di grassi nell’alimentazione abituale rappresenta invece un fattore di rischio per l’insorgenza di obesità, malattie cardiovascolari e tumori. 

I grassi, oltre a fornire energia in maniera concentrata (9 calorie/g, cioè più del doppio rispetto a proteine e carboidrati), apportano acidi grassi essenziali della famiglia omega-6 (acido linoleico) e della famiglia omega-3 (acido linolenico) e favoriscono l’assorbimento delle vitamine liposolubili A, D, E, K e dei carotenoidi. 

L'assunzione di grassi è soggettivo?

Le quantità di grassi che assicurano un buono stato di salute variano da persona a persona, a seconda del sesso, dell'età e dello stile di vita: una quantità indicativa per l'adulto è quella che apporta dal 20-25% delle calorie complessive della dieta (per soggetti sedentari) fino a un massimo del 35% (per soggetti con intensa attività fisica). 

Così, ad esempio, in una programma alimentare  da 2100 calorie quelle da grassi possono variare da 420 a 700, corrispondenti a 46-78 grammi. Per i bambini di età inferiore ai 3 anni, invece, la quota di grassi alimentari nella dieta può essere più elevata. 

Quali funzioni, della massima importanza, svolgono i grassi saturi nel nostro corpo:


  1. Costituiscono almeno il 50% delle membrane cellulari (e infatti, guarda caso, nei grassi del latte materno sono presenti per il 48 % circa).
  2. Svolgono un ruolo vitale nella salute delle nostre ossa e affinché il calcio possa essere bene integrato nelle ossa, il 50% circa dei grassi alimentari dovrebbe essere saturo.
  3.  Sono necessari per il corretto utilizzo degli acidi grassi polinsaturi-essenziali. Gli acidi grassi omega 3 sono meglio conservati nei tessuti quando la dieta è ricca di grassi saturi;
  4. L'acido palmitico è il grasso (saturo) che si trova intorno al muscolo cardiaco e lo protegge.

Benefici del consumo di grassi saturi e monoinsaturi.

Il consumo di grassi saturi migliora il profilo lipidico in due modi:
aumenta i livelli di colesterolo HDL (comunemente conosciuto come colesterolo buono) rende le particelle di LDL (comunemente conosciuto come colesterolo cattivo) più larghe ed elastiche proteggendole dalla glicazione e dall’ossidazione
Come risultato del miglioramento della dimensione delle particelle di LDL, i grassi saturi riducono i livelli di LDL ossidato.

Per gli sportivi e amatori.
Aumento della massa muscolare.
Molte persone credono che l’eccesso di calorie sia conservato nei tessuti adiposi e che l’obesità sia il risultato della conservazione delle calorie in estate in preparazione al freddo inverno. Ma non è questa la verità!
Negli umani, in cui manca una tendenza stagionale a conservare i grassi e che hanno un grande bisogno di glucosio, il muscolo è l’organo di maggiore deposito dell’energia in estate.
Il muscolo, quanto a calorie, è costituito per la maggior parte da grasso e per poco della metà da proteine.
Minori rischi di malattie cardiache e ictus.
Negli Stati Uniti il Framingham Study ha evidenziato che più grassi saturi e monoinsaturi si mangiavano e minori erano le probabilità di avere un ictus. Un altro studio ha mostrato che un alto consumo di grassi saturi è collegato a un più basso rischio di malattie cardiache e ad una migliore pulizia delle arterie.
Come assumere la giusta quantità di grassi buoni ogni giorno.
Assicurati sempre che le uova siano freschissime, di provenienza biologica, di galline allevate a terra e all’aperto. Puoi consumarlo a colazione preparando un frullato con frutta e superfoods. Oppure puoi consumarlo salato cuocendo l’albume e versandoci sopra il tuorlo a fine cottura.
Altre fonti di grassi buoni sono salmone selvaggiocrostacei, e carni di bovino e agnello  bio.
Per quanto riguarda gli oli di semi, ricchi di acidi grassi essenziali, puoi consumare ogni tanto piccole quantità di olio biologico ed estratto a freddo di zucca, canapa o lino, ma solo se non hai colesterolo alto o sindromi allergica o infiammatorie.
Ciao un saluto da Enrico e al prossimo post...

Novità: Quale è il tu livello di benessere?

 Scoprilo cliccando qui.



Entra nel sito iscriviti  e potrai ricevere direttamente da questi esperti tutte le novità sul benessere.

Website:  http://herbal-nutrition.net/enrico          



Enrico viel 
Phone: 3284268547.

P.S  Con questo post non si intende far utilizzare le nozioni contenute in questo articolo per scopi diagnostici o prescrittivi.
questo post è scritto per far conoscere un "nuovo"concetto semplice ed innovativo di benessere.
Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente.

31 luglio 2016

Perdita di peso.

Benvenuto nel mio blog.
 Perdita di peso.
Oggi ti parlerò di perdita di peso.

Caro lettore forse lo sai e forse no, ma  sempre più persone sono interessate e coinvolte in questo tema.
Basta guardarsi attorno e sempre più persone incominciano a fare della attività motoria, magari facendo delle semplici  camminate.
Pochi però sono disposti a mettersi in gioco e pochissimi a mettere in pratica quello che gli viene detto di fare; "Cambiare stile di vita".

Oggi molti si chiedono perchè ingrassano pur facendo molta attenzione a quello che mangiano.
Altri ancora  sono perennemente  a dieta con il fai da te, e il più delle volte sono magri  solo all'aspetto  estetico.
Pochi si pongono questa semplice domanda ,perchè nonostante le informazioni  sul benessere in questi ultimi 30 anni le persone in sovrappeso aumentano?

In realtà ci sono diverse ragioni,una delle più importanti è il cibo troppo  raffinato ed elaborato, poi le bevande zuccherate comprese quelle a calorie zero, lo stress, ed il poco esercizio fisico sono alla base dell'aumento del peso.
Basta guardandosi attorno e potremo vedere delle coppie e famiglie intere di Botero, poi ci sono delle coppie come  marito e moglie uno è grasso e l'altro magro, eppure mangiano gli stessi alimenti, questo perchè metabolismo diverso = risultato diverso.

Ci sono tantissime teorie, sicuramente ogni persona è unica , se pur simile come avevo pubblicato nel post precedente.
Un fattore determinante per rimanere in linea sono le calorie assunte la qualità del cibo  e l'assimilazione dello stesso che  viene effettuata attraverso la digestione.
Digestione  che inizia dalla bocca e viene elaborata nello stomaco con la tritatura  degli alimenti e l'impasto con gli acidi e gli enzimi .  
che vengono poi  inviati  nell'intestino tenue,  dove dei peduncoli microscopici  i villi intestinali si adoperano per trarre i nutrienti per le cellule.

Perennemente a dieta.

Molti che vogliono perdere peso ossessivamente, non si pongono questa domanda, il loro obiettivo è essere magri, generalmente questo tipo di persone sono già magre e fanno di tutto per rimanerci.

Li avete mai conosciuti? 

Sicuramente si.
Può essere  il vicino di casa, l'amico,il parente, il marito o la moglie, una infinità di gente .

Queste persone, generalmente donne ma anche molti uomini sanno che mangiando troppo ingrassano velocemente ed allora sono perennemente  a dieta, sono l'opposto del mordi e fuggi  dei fast-food, ma anche queste persone sbagliano perchè prendono in considerazione solo la quantità ridotta del cibo trascurando la qualità e la loro corretta assimilazione.

Seguendo in modo irresponsabile regimi alimentari ipocalorici squilibrati mettono a rischio la loro salute, privando l'organismo dei principi  nutritivi vitali, nel lungo periodo, i risultati saranno deludenti e potranno addirittura riacquistare peso.

La stessa cosa avviene per quelli che fanno una dieta iperproteica,(le diete iperproteiche sono di solito un eccesso di proteine di origine animale  e derivati) anzi questi perdono peso velocemente, ma intaccano poco la massa grassa perchè il grasso non si sogli velocemente come in pentola, al massimo puoi perdere 40/50 g di grasso al giorno.
Il peso che perderai quindi sara facilmente la massa magra  e la densità ossea.

Per quale motivo?

Perchè per procacciarsi  quello che all'organismo gli serve deve cannibalizzare  le proteine  dei muscoli e i sali minerali del tessuto osseo.

Una dieta iperproteica genericamente è a basso indice di glucidi, o zuccheri che sono alla base della fonte energetica del corpo.(Tanti fanno male, pochi anche).
Quindi il risultato  sarà una una scarsa perdita di massa grassa e una forte perdita di massa muscolare ed ossea con la conseguenza del rischio osteoporosi per gli anziani, non solo ma una riduzione di massa muscolare che può iniziare anche in giovane età può innescare un processo detto sarcopenia .

Molte persone che conosco mi dicono che hanno perso del peso  e io gli rispondo di quale peso stai parlando?
A questa domanda non sanno generalmente rispondere.

Quando stai facendo una dieta per la perdita di peso chiediti sto perdendo grasso o sto perdendo massa muscolare?

Inanzi tutto qualsiasi professionista del benessere deve essere munito di un strumento semplice  e tecnologico come una bilancia impedenziometrica.

Direi che tutte le persone amanti del benessere  dovrebbero essere dotate di tale strumento ideale anche per gli sportivi, così potranno sapere che tipo di peso stanno perdendo.

Ecco alcune funzioni.
 Perdita di peso.
  1. -Consumocalorie giornaliero.
  2. -Peso:Misurazione istantanea del peso con avviamento automatico
  3. -Percentuale di acqua corporea: Si può verificare e controllare velocemente la percentuale di idratazione
  4. -Massa grassa: indice di massa grassa con indicatore dei livelli di grasso corporeo ideale (da 1 a 59)
  5. -Massa muscolare: quantitá di muscoli del corpo e della loro evoluzione,consente di comprendere meglio le variazioni di peso totale.
  6. -Massa viscerale: da tenere sotto controllo per evitare rischi di ipertenzione. Scala di livelli.
  7. -Massa ossea: indica il peso totale delle ossa del corpo con il fine di controllare la robustezza dell'utente.
  8. - Percentuale metabolismo basale permette di conoscere e controllare il numero di calorie di cui l'utente ha bisogno in funzione della costituzione fisica e del ritmo di vita.
  9. - Età metabolica: Permette di conoscere l'età attuale del corpo.
  10. - IMC
  11. - Grasso viscerale
  12. -indica i valori della composizione corporea per le seguenti parti del corpo: braccia, gambe e busto.
Per una buona buona riuscita del controllo del peso bisogna partire sin dal mattino con una colazione  equilibrata che dia tutti i nutrienti per il nostro organismo.
Sempre più esperti sono concordi che un frullato, un sostituto di un pasto sia un ottima partenza per fornire tutto l'occorrente per il corpo e riuscire nel'obbiettivo finale.


Ciao un saluto da Enrico e al prossimo post...

Puoi ricevere gratuitamente  lo special report gratuitamente iscrivendoti qui a lato inserendo solo nome e email.
Novità: Quale è il tu livello di benessere?

 Scoprilo cliccando qui.



Entra nel sito iscriviti  e potrai ricevere direttamente da questi esperti tutte le novità sul benessere.

Website:  http://herbal-nutrition.net/enrico          


P.S.
Per gli amanti del benessere  a breve un nuovo libro dal titolo:
L'uomo che visse 930 anni.

Per info vielenriico1@gmail.com                                                                                                                                                                  

24 luglio 2016

Diversi ma simili.

 Diversi ma simili. 

Benvenuto nel mio blog.

Diversi ma simili. 

Oggi ti voglio parlare di qualcosa che può sembrarti diverso ma n realtà è simile.

Diversi ma simili; potrebbero cambiare forma, colore, sapore, ma sono sempre della stessa famiglia. In natura ci sono una moltitudine di soggetti come , gli alberi da  frutta, i fiori, i cereali  molti  si assomigliano ma allo stesso tempo sono diversi.
 Tutti questi  vegetali hanno in comune  degli elementi, nascono crescono e diventano grandi  con lo stesso alimento, luce, acqua, aria  e  terra da cui traggono i nutrienti per svilupparsi crescere e portare frutto. 

E noi?

Come essere umani ci siamo evoluti geneticamente in base alla posizione geografica terrestre dando origine  alle varie etnie formatesi in base alla alimentazione e
clima del posto. 
Nonostante le tante differenze alla base della vita per il corpo umano ci sono le cellule, miliardi di cellule che svolgono svariate funzioni con compiti diversi in base al compito da svolgere, queste possono avere una durata di vita o un ricambio generazionale diverso, più lungo o più corto.


La carrozzeria  o scocca può essere di vari modelli, di vari colori e sfumature,  ma per un buon funzionamento del motore non esiste chimica non esistono diete estemporanee, cibi elaborati fai da te o last-minute efficaci, ma è solo partendo da una buona educazione alimentare che si ottengono risultati duraturi nel tempo.

Non a caso tutte le cellule vengono tenute in vita con i vegetali e gli alimenti delle piante che producono cibo naturale.
Per far questo la vegetazione  si avvale  della luce  solare, dell'aria, dell'acqua e dalla la terra  trasformano i minerali terreni in minerali vegetali nelle giuste dosi,che miracolo che coincidenza? 

Le cellule vivono proprio  di questo di micro e macro alimenti.

Solo pensando a tutto questo  le persone dovrebbero ragionare sulla semplicità dell nostro motore e come funzioni bene con il carburante messogli a disposizione dalla natura.

Ecco cosa scrive uno scienziato tedesco Mattias Rath.

La causa principale e di gran lunga la più frequente  del malfunzionamento delle cellule e' una carenza cronica di sostanze nutritive essenziali, particolarmente di vitamine, aminoacidi, minerali e oligoelementi.


Per questo "mangiare sano non è una moda, ma uno stile di vita".
Andando a ritroso già negli anni 20 del secolo scorso alcuni studiosi come il Rudolf Breuss,  nel suo libro Consigli per la prevenzione e cure di molte malattie,"Cancro e leucemia" cita ad un esempio  un meccanico che negli anni del dopo guerra rivolgendosi ad medico che si lamentava di quanto fosse diventato complicato il suo lavoro gli rispose scherzosamente il tuo è niente, figurati  il lavoro di meccanico è molto più difficile visto che debbo imparare a  trattare una ventina di nuovi modelli all'anno, tu  invece fino ad ora ne hai solo due......da Adamo ed Eva.

 Diversi ma simili.

Le condizioni generali di salute e benessere  dalla nascita di una nuova vita per eredità genetica o contratto ci possono garantire qualche decennio visto che veniamo da un unico modello.
Il modello è unico le varianti ripeto molteplici come la cilindrata del motore, ma come in una fabbrica di macchine   a volte ci possono essere dei motori  che nascono difettati, così anche il modello uomo non può funzionare bene se alla nascita per un qualche motivo delle cellule di qualche organo non svolgono bene la loro funzione.

Un tempo nei libri di storia si potevano vedere le diverse strutture corporee sviluppatesi nei vari continenti influenzate dalla alimentazione, oggi con  la globalizzazione tutti si stanno assomigliando sempre più.

La causa è semplice, cibo uguale=struttura corporea, dal nord al sud da est ad ovest del globo.


 Ecco un altro punto dolente della chimica nel cibo qui ci si risiamo questo tipo di alimentazione ricca di grassi e zuccheri nascosti, carica di additivi chimici autorizzati", purchè inseriti in piccole dosi negli alimenti ma dannosi essendo usati spesso".
Il risultato è evidente l'obesità è diventata una epidemia sopra tutto la dove le nazioni sono più povere.
Quindi più il è cibo  più scadente  e più diventa un costo per la sanità.

Il risultato.


Diversi ma simili. 
Non importa il colore della pelle anche se diversi alti bassi biondi mori siamo tutti uguali sotto la carrozzeria scorre un fiume di sangue di un solo colore, rosso, (a volte qualcuno dice blu, ma deve essere un alieno) e in questo fiume scorrono  le cellule, trilioni di cellule  e ripeto ognuna con una funzione specifica, ognuna  singola cellula contiene il nostro codice genetico ora addentrarci in questo tema diventerebbe qualcosa di complesso, ma  intrigante per uno scienziato, a noi ci basta sapere che tutti questi miliardi di cellule nascono, muoiono e si riproducono ogni singolo giorno sono il  nostro marchio di fabbrica.

Trattate bene il vostro corpo perchè è l'unico posto in cui può vivere.



Ciao un saluto da Enrico e al prossimo post...

Novità: Quale è il tu livello di benessere?

 Scoprilo cliccando qui.



Entra nel sito iscriviti  e potrai ricevere direttamente da questi esperti tutte le novità sul benessere.

Website:  http://herbal-nutrition.net/enrico          



Enrico viel 
Phone: 3284268547.

P.S  Con questo post non si intende far utilizzare le nozioni contenute in questo articolo per scopi diagnostici o prescrittivi.
questo post è scritto per far conoscere un "nuovo"concetto semplice ed innovativo di benessere.
Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente.



Email: vielenrico1@gmail.com