25 settembre 2016

Alimentazione e uva.

Benvenuto nel mio blog.


  alimentazione e uva.
Uva, quale mese migliore per parlare di un frutto che in questo periodo e sulle tavole degli Italiani.

Questo post è breve  intenso da leggere tutto di un fiato.

Tutti conoscono questo frutto della vite, ma pochi i suoi benefici.

La stagione migliore per l’uva è il periodo compreso tra la fine dell’estate e l’autunno. 
Nelle altre stagioni si può trovare uva d’importazione, come quella proveniente dalla California o dal Cile. I grappoli vengono raccolti a maturazione avvenuta, poiché il processo si ferma con la raccolta. 

Cosa molto importante nel momento di acquistarla, è bene assicurarsi che gli acini siano attaccati saldamente al grappolo, con il gambo flessibile e con il caratteristico strato di “polverina” sulla buccia, che ne denota la freschezza. 
Dopo l’acquisto occorre eliminare tutti gli acini marci per conservarla al meglio. Se riposta in frigorifero, dentro una scatola traforata, si conserva per circa una settimana.


Uva un frutto conosciuto fin dalla antichità per i suoi effetti inebrianti.

La piantagione della vigna  e una delle  prime storie scritte della viticoltura ci giungono dalla Genesi (cap.9) quando Noè, finito il diluvio universale, attraccò a terra, piantò la vite e si ubriacò del suo inebriante vino.
Questo è stato  scritto più di 2500 anni fa da Mosè nel deserto del Sinai.
La testimonianza più eclatante di questa bevanda è data dai testi sacri  è citata nei vangeli quando alle nozze di Can finirono il vino e qui l'invitato speciale Gesù compi il suo primo miracolo trasformando l'acqua in vino, tanto che gli invitati si congratularono con gli sposi per aver conservato la bevanda  migliore per la fine della cerimonia.


Venendo a tempi più recenti, sono in molti ad affermare che la vite sia originaria dell'India, e che da qui, nel terzo millennio a.C., si sia diffusa prima in Asia e in seguito nel bacino del Mediterraneo più di 10.000 anni fa. 

Pochi sanno che l'uva è un detox molto potente,e seguendo il principio naturale del ciclo della natura settembre è il mese ideale per questo frutto il suo effetto migliore  per depurare il corpo dalle scorie delle schifezze mangiate in estate.
Una buona depurazione serve a preparare il corpo nei migliori dei modi per affrontare l'autunno e gli sbalzi repentini delle temperature.

Per ottenere il massimo dei benefici bisognerebbe usare uva appena raccolta.

Ecco come la mia naturopata parecchio tempo fa mi aveva insegnato ad usare questo frutto per depurarmi.

Logicamente questo è utile farlo le prime volte con qualche persona che ti segue, anche perchè il corpo potrebbe avere delle reazioni di detox che noi non ci aspettiamo e potremo spaventarci.

Il tutto è molto semplice, la dieta o cura dell'uva consiste o è basata sul consumo diimportanti quantità di uva, appena raccolta.

Si può arrivare fino a 2 kg di uva al giorno sostituendo con le dovute cautele, i due pasti principali,"questo vale sempre per le persone che si avvicinano per la prima volta".

Ripeto prima di intraprendere questo programma è bene consultare un nutrizionista che sicuramente potrai contattare nei negozi di alimenti naturali specializzati, loro sono sempre a stretto contatto.


Lo schema della cura dell'uva e strutturato, in modo di aumentare la quantità di uva ingerita progressivamente.

Si inizia consumando 500 g di uva, i primi 250 come colazione e il restante in due spuntini in giornata.
Facendo questo diminuirete la quantità di alimenti che introducete normalmente nella vostra alimentazione giornagliera.
Nei giorni a seguire aumenterete la quantità fino ad arrivare ad 1 kg 
sostituendo così colazione e cena poi si arriverà alla seconda settimana e consumare 2 kg.

Con l'aumentare  progressivo dell'uva abbondante  si sostituiscono i tre pasti colazione pranzo e cena.
Dopo 2-3 giorni di alimentazione basato solo di uva si re-introduce gli alimenti iniziando solo con con verdure crude,per poi aggiungere pane, riso, o pasta.
Solo alla fine puoi ritornare agli alimenti proteici, ed ai grassi.

Il tutto dura tre settimane e se hai dei kg da perdere sicuramente oltre de depurarti se ne andrà anche qualche chilo di troppo.


Ciao un saluto da Enrico e al prossimo post...

P.S  Con questo post non si intende far utilizzare le nozioni contenute in questo articolo per scopi diagnostici o prescrittivi.
questo post è scritto per far conoscere un "nuovo"concetto semplice ed innovativo di benessere.
Per qualsiasi trattamento o diagnosi di malattia, rivolgetevi ad un medico competente.

Per info vielenrico1@gmail .com.



Nessun commento:

Posta un commento